Modello
Da
Durata


Le isole di Sud

Murter é la più grande e la più vicina isola nell'area di Sebenico. È separata dalla terra con il stretto canale di Murter, attraverso il quale è nel villaggio Tisno, construito un ponte mobile che si solleva due volte al giorno per lasciar passare attraverso il canale le barche e le vele più grandi. L'isola è situata all'ingresso dell'arcipelago di Kornati e così è un punto attraente per i nautici, ma anche per tutti gli amanti delle vacanze tranquilli.

Murter é la più grande e la più vicina isola nell'area di Sebenico. È separata dalla terra con il stretto canale di Murter, attraverso il quale è nel villaggio Tisno, construito un ponte mobile che si solleva due volte al giorno per lasciar passare attraverso il canale le barche e le vele più grandi. L'isola è situata all'ingresso dell'arcipelago di Kornati e così è un punto attraente per i nautici, ma anche per tutti gli amanti delle vacanze tranquilli. Gli inizi del turismo a Murter risalgono fino agli anni '30 del ventesimo secolo, quando fu costruita, nella baia Slanica, la Villa Ceca. La costa esterna di Murter è adornata con diverse belle baie adatte per bagnarsi. Alcune con un grande numero di turisti, come la più conosciuta Slanica, le altre nelle quali sarete praticamente soli. Al nord dell'isola si è situata la marina Hramina.

Quello che segue sulla nostra via per il sud è Zlarin, situata nella prossimità della città di Sebenico ed è la terza isola più grande nell'arcipelago di Sebenico. Le parti interne dell'isola sono inabitate, coperte dei boschi e dei cespugli densi ed è perciò che si chiama l'isola verde. Zlarin è specifica perché è l'unica che ancor'oggi coltiva la maestria della raccolta e lavorazione dei coralli. Zlarin è una delle isole su cui non è permesso l'accesso alle macchine che le dà un fascino speciale ed è ideale per le vacanze rilassanti, per il godimento nelle passeggiate e per un bagno nel mare cristallino. Il porto di Zlarin è protetto sia dal vento meridionale sia di quello del nord-est essendo così la destinazione preferita dei nautici.

Dopo Zlarin passiamo a probabilmente la più conosciuta isola in tutto l'Adriatico. L'isola di Hvar è veramente qualcosa di speciale e certamente racommandiamo di visitarla. È conosciuta fino dai tempi antichi per la sua importante posizione strategica e nautica, per la sua richezza dei periodi storici, monumenti culturali e naturali e letteratura. Qualsiasi cosa cerchiate durante le vostre vacanze, lo troverete qui: dalle realizzazioni architettoniche, bellezze culturali e storiche, attraverso campi di lavanda, panorami strepitose che si estendono dalle cime di Hvar. Ottima gastronomia, affascinanti pendìi meridionali con le bellissime spiagge, indimenticabili Pakleni otoci, e fino al ricco vita notturna nella città di Hvar.

L'itinerario meridionale ci veramente scopre le più belle isole di Dalmazia, perché dopo Hvar troviamo un altro gioiello dell'Adriatico. Lastovo è un'isola un po' più piccola e più remota con meno turisti dando un'impressione come se tempo si fosse fermato. Rappresenta l'opposizione a Hvar come una destinazione più conosciuta con più vasta offerta turistica. Lastovo è una destinazione nascosta che fa inamorare perdutamente di sé tutti quelli che la scoprono, e per la sua bellezza viene proclamata parco naturale. Solo il villaggio di Lastovo è un villaggio medievale con una storia lunga e interessante, situato nel cuore dell'isola per la protezione dei nemici d'allora. Ha la forma anfiteatrale, circondata delle colline con molte scale pietrose che avvolgono la chiesa e il vecchio centro del villaggio. Le vecchie case di pietra con i camini nascondendo la sua storia le danno un'aria mediterranea speciale. Skrivena Luka, Zaklopatica e altre intatte baie di Lastovo,e anche i vicini Lastovnjaci sono tra i più belli posti per la vela in Croazia.

Per isola di Mljet dicono che è una tra le più belle e più verdi isole dell'Adriatico, e quest'isola di olivi, pineti e ricche foreste è ideale quanto per esplorare flora e fauna tanto per godere delle bellezze di natura intatta. È ottava più grande isola croata, situata non lontano dalla penisola Pelješac, da Dubrovnik e l'isola di Korčula. Si distingue con il clima mediterraneo, le estati secche e inverni miti con circa 2 500 ore solari per anno, perciò essendo una delle più soleggiate isole adriatiche. Il parco nazionale Mljet è il più vecchio parco marino in tutto il Mediterraneo. Ocuppa la terzina nord-ovest dell'isola con alcuni villaggi e due laghi salati (Veliko e Malo jezero) e anche con un monastero benedittino sull'isoletta di Sveta Marija. Già nel 1960 quest'area è stata proclamata parco nazionale, e la parte marina è stato aggiunta nel 1997. Una natura bellissima, mare cristallino, laghi, isolette e ricca eredità culturale fanno di Mljet un paradiso terrestre. A Polače si trova uno dei migliori ancoraggi naturali di tutto l'Adriatico.

Da Mljet partiamo lentamente per nord, e sulla via del ritorno la prima isola che incontriamo è Korčula. Dalla penisola di Pelješac è separata con il canale di Pelješac largo un po' più di un chilometro. Le condizioni per la vela attorno a Korčula si considerano tra le migliori dell'Adriactico per constanti venti favorevoli del canale di Pelješac. L'isola è ben frastagliata con una serie di baie e golfi, e la costa settentrionale è prevalentemente bassa e facilmente accessibile con qualche porto naturalmente protetto del vento meridionale e orientale. La costa meridionale è più frastagliata, in qualche punto anche ripida, e le roccie sono in alcuni posti alte fino a 30 m. La parte meridionale ha abbastanza ancoraggi. La più grande, la più protetta baia è Vela Luka che si è situata all'estrema parte occidentale dell'isola. Korčula fu abitata già nella preistoria, e oggi rappresenta un composto unico della bellissima natura, tradizione storica e culturale millenaria e turismo moderno. A quelli che visitano quest'isola gli piaceranno innumerevoli spiagge e baie, oliveti e vigneti centenari, antichi palazzi e villaggi che come se si fossero persi in un altro tempo.

L'isola di Vis si trova al mare aperto, 45 chilometri dalla terra ed è circondata con l'arcipelago che si consiste di più piccole isole e isolette. La clima di Vis è mediterranea e dapertutto si sente l'odore del rosmarino, perpetuino, salvia, carruba e limone. Siccome quest’isola si trova al mare aperto, la temperatura minima è sempre un po' più alta che sul continente o sulle altre isole. Insieme alle bellezze naturali e tradizionale architettura adriatica, Vis possiede un'aggiuntiva attrazione per la sua atmosfera speciale. Dato che fino all'inizio dei '90 sull'isola dimorava l'esercito, era isolata, e l'accesso ai visitatori e ai forestieri era limitato.Solo con la partenza dell'esercito fiorì il turismo sull'isola, e per aver cominciato a svillupparsi da poco tempo fa, non ci sono tanti alberghi ed ha conservato la sua bellezza e fascino originale. Ci sono due posti principali sull'isola, la città di Vis e Komiža, insieme a più piccoli villaggi lungo la costa e nell'interno. Nel passato, Komiža fu prevalentemente porto di pesca, e la città di Vis centro agricolo e commerciale. Tutti e due posti si trovano nelle baie ben protette. Certamente, tranne le spaggie e baie intatte racommandiamo di esplorare l'interno dell'isola le cui bellezze saranno una piacevole sorpresa. L'isola che segue sulla via del ritorno verso Sukošan è Žirje, la più remota isola abitata dell'arcipelago di Sebenico, lontana da Sebenico 12MN. L'isola si estende in direzione nord-ovest - sud-est ed è considerata l'estensione naturale delle Kornati. Una volta era coperta di una fitta foresta di querce mediterranea, così si suppone che fosse nominata dopo la ghianda, il frutto di quell'albero. L'isola è frastagliata, con molte baie protette, ed è circondata con le isolette e scogliere. Ha una natura bellissima e un mare chiarissimo e su quest'isola potete provare il modo di vivere tradizionale, senza stress e rumori. Le baie Mala e Velika Stupica e la baia Tratinska offrono un rifugio naturale ai nautici.Gli amanti di subacqueo saranno entusiasti delle acque dei dintorni.

Alla fine del nostro itinerario meridionale nel ritorno incontriamo l'arcipelago di Kornati, di cui potete leggere in più qui.,LINK e la serata finale racommandiamo di passare nella baia di Telašćica sull'isola Dugi otok di cui saprete più nel nostro racommandato itinerario settentrionale per la navigazione in Croazia.

Di noi

ASTA YACHTING Ltd.
Put Murata 1a/P.P. 255
23000 ZADAR, CROATIA

+385 (0)23 316 902
+385 (0)23 316 765
+385 (0)98 332 165
office@asta-yachting.hr

Perché Asta Yachting?

Procedura di prenotazione semplice Garanzia di prezzi migliori Servizio zelante Conoscenza esclusiva Vantaggi per i partner

Segui e raccomandaci

Collegati con noi, altre persone, prendi le ultime informazioni e discuti le notizie più recenti per la nautica da diporto.

Yachtpool

JAM Yacht Supply

Easy Way

Hamag

Safe stay in Croatia

 

Booking Manager Silver Partner

Asta Partner Login

This site uses cookies to provide a better user experience. By continuing to browse the site, you are agreeing to our use of cookies. More about cookies can be found here.
I agree.